Progetto Italiano - Firb Vignati

I KID (Kinetic Inductance Detectors) sono una promettente tecnologia in diversi campi della fisica.
Originalmente creati per l'astrofisica, oggi vengono sviluppati anche per misurare la massa del neutrino e per rivelare interazioni di materia oscura e neutrini di Majorana.

Il principio di funzionamento dei KID si basa sull'induttanza cinetica, una proprietà dei superconduttori raffreddati a bassissime temperature.
Quando una particella viene assorbita dal superconduttore ne modifica l'induttanza, che a sua volta viene letta tramite un circuito risonante.
Questa tecnica permette di leggere in parallelo un grande numero di canali con un'unica linea di segnale, grazie alla possibilità di distinguere i singoli rivelatori facendoli risuonare a frequenze leggermente diverse tra loro.

In questo progetto vengono sviluppate l'elettronica e i sistemi di acquisizione dati per rivelatori KID, utilizzando tecnologie di lettura con microonde e sviluppando firmware per processori FPGA. Al momento i sistemi vengono provati sui rivelatori sviluppati da CALDER.

Marco Vignati
Marco.Vignati@roma1.infn.it