Avviso - 4 giugno 2008

Segnalazione di invio di mail spam in realta` mai inviate

Molti utenti stanno ricevendo e-mail in cui viene segnalata la spedizione di e-mail spam dal proprio indirizzo di posta elettronica o l'inesistenza di un utente a cui hanno spedito un'e-mail, o ancora l'impossibilita` di recapitare un'e-mail ad un utente a causa della saturazione della quota di spazio disco assegnata all'utente a cui hanno spedito l'e-mail.

Purtroppo gli spammer utilizzano anche gli indirizzi di posta elettronica dei nostri utenti per "mascherare" il campo "From:".

Le e-mail di segnalazione che vengono ricevute dai nostri utenti, vengono spedite in maniera automatica *non dai nostri server di posta*, ma dai server di posta di altre organizzazioni.

I software antispam installati su questi server di posta, intercettano il messaggio e notificano al presunto mittente (in maniera del tutto automatica) l'avvenuto blocco dell'e-mail; cosi` come avviene similmente quando ricevono queste e-mail per utenti che non conoscono o per utenti che hanno saturato la quota di spazio disco loro assegnata.

In realta` nel full-header (intestazione completa) dell'e-mail ci sono le informazioni sul nodo dal quale e` partito effettivamente il messaggio, ma alcuni server di posta non lo verificano e si limitano a spedire la comunicazione al presunto mittente che compare nel campo "From:".

Contro queste e-mail purtroppo non si puo' fare tecnicamente nulla.