Home Page of Giovanni AMELINO-CAMELIA

ufficio 314, terzo piano, vecchio edificio (amelinoATroma1DOTinfnDOTit)


ho ripreso la mia usuale attivita' didattica, incluso il carico didattico addizionale offerto gratuitamente

ma resta forte il mio disagio verso l'atteggiamento dei governi che si susseguono alla guida del paese, che ignorano la necessita' di incrementare i finanziamenti alla ricerca in Italia ed allo stesso tempo consentono che una parte significativa dei pochi fondi disponibili venga gestita impropriamente (o comunque non adoperata in modo ottimale) da alcuni gruppi di potere accademico


DIDATTICA (TEACHING)

 PER LA DIDATTICA QUANTUMGRAV CLICCARE QUI

 PER LA DIDATTICA ELETTROMAGN CLICCARE QUI


RESEARCH (RICERCA)

a "popular-science-level description' of my research interests is available at http://www.roma1.infn.it/~amelino/gacResearch.html

           In italiano sul web c'e' molto poco di divulgativo sulla mia ricerca. Sul sito di radio24 e' disponibile una intervista concentrata essenzialmente sui lavori di deformazione delle trasformazioni di Lorentz/Poincare' (ma quello e' un tema complesso che mal si adatta al formato radiofonico). Nel febbraio 2007 ho rilasciato questa intervista a Guido Romeo, pubblicata nell'inserto "nova24" de ilSole24Ore (ringrazio Guido per il file) nella quale parlo in modo molto semplice del problema della gravita' quantistica (non specificamente della mia ricerca)


OLTRE ALLA RICERCA

Da molti anni sono concentrato sullo sviluppo del mio programma di ricerca, ma provo a mantenere un qualche livello di attenzione rivolto ad alcune
grandi questioni, quali quelle rilevanti per le classi sociali meno privilegiate, quelle che riguardano il presente ed il futuro dell'istruzione pubblica
e quelle che possono essere utili per lo sradicamento del sistema clientelare (in tutte le sue manifestazioni: dalla mafia alle
anomalie nell'attesa del turno in uno studio professionale)


PUBBLICAZIONI DI PARTICOLARE "IMPATTO"

il mio articolo IJMPD11,35, che ha introdotto la possibilita' di simmetrie relativistiche "deformate" alla scala di Planck, risulta essere all'ottavo posto per numero di citazioni ricevute tra i 19750 articoli pubblicati nel settore di ricerca "gr-qc" negli ultimi 15 anni

il mio articolo Nature393,763, che ha avviato lo studio di possibili effetti quantum-gravitazionali tramite osservazioni di "gamma-ray bursts", risulta essere alla posizione 94 per numero di citazioni ricevute tra i 98000 articoli pubblicati nel settore di ricerca "astro-ph" negli ultimi 15 anni


CV:

citations:   ~ 4500   (SPIRES)

7 papers in Nature, 14 papers in Physical Review, 24 papers in NuclearPhysics/PhysicsLetters.....

h:    34      (SPIRES)

on some "topcite lists" at SPIRES

1989 "Laurea" degreee from Universita' di Napoli

1993 PhD from Boston University

1993-1995 postodoc at MIT

1995-1997 postdoc at Oxford University

1997-1998 postdoc at University of Neuchatel

1998-2000 Marie Curie postdoctoral Fellow at CERN

since 2000 "Ricercatore" at the Physics Department of the Universita' di Roma "La Sapienza"

        notables: Haenny Prize 1999 ("meilleur jeune chercheur en Physique de la Suisse Vaudoise", ~15000 $)

                      Gravity Researh Foundation, honorable mention, 1998 and 2005

                      among the winners of the "2008 grant competition of the FQXi Foundation" (65000 $)

                      research grant from Ateneo della Scienza e della Tecnologia of Univ LaSapienza (2008, ~15000 $)

                      premio "Napoletani eccellenti nel mondo" (2009; anche una opportunita' per tornare sull'insufficienza dei finanziamenti e sul "problema baroni")

                      "premio Sapienza Ricerca" (2009; selected to be one of the 3 scientists presenting their research at a public celebration with Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano)


alcune tesi di laurea seguite: Giulia Gubitosi    Flavio Mercati       Niccolo' Loret           Giacomo Rosati


"Le savant n'etudie pas la nature parce que cela est utile; il l'etudie
parce qu'il y prend plaisir et il y prend plaisir parce qu'elle est belle.
Si la nature n'etait pas belle, elle ne vaudrait pas la peine d'etre connue,
la vie ne vaudrait pas la peine d'etre vecue."

Henri Poincare', Science et methode